Nel Protocollo ITACA, questo prodotto è utile per migliorare il Punteggio dei Criteri:
  • B.4.7 - Materiali da fonti rinnovabili
  • B.4.8 - Materiali locali (Puglia)
  • B.4.10 - Materiali riciclabili o smontabili
  • B.4.11 - Materiali biosostenibili (Puglia)
  • B.6.3 - Trasmittanza termica dell'involucro edilizio
  • B.6.5 - Inerzia termica dell'edificio
  • D.3.1 - Temperatura dell'aria e umidità relativa in ambienti raffrescati meccanicamente
  • D.3.2 - Temperatura dell'aria nel periodo estivo
  • D.3.3 - Temperatura dell'aria e umidità relativa in ambienti riscaldati meccanicamente
  • D.5.6 - Qualità acustica dell'edificio
  • E.6.1 - Mantenimento delle prestazioni dell'involucro edilizio

L'utilizzo del Termomattone in Paglia e Argilla offre molti vantaggi nella realizzazione di edifici sostenibili valutati secondo il Protocollo ITACA:
SOSTENIBILITÀ
  • la paglia è un materiale di scarto del frumento, solitamente viene bruciata o rimane per anni nei depositi agricoli.
  • è un materiale naturale rinnovabile.
  • è reperibile a Km zero nella zona vicina al luogo di costruzione.
ISOLAMENTO E TRASPIRABILITÀ
  • alto potere di isolamento termico.
  • alto potere di isolamento acustico.
  • elevata traspirabilità dei muri con conseguente salubrità degli ambienti interni.
RESTISTENZA AL FUOCO
  • basso rischio di incendio, al contrario di quanto si possa pensare, le case in paglia resistono al fuoco più a lungo di un edificio in cemento armato.
RESTISTENZA SISMICA
  • la casa in paglia è molto più leggera di un edificio in mattoni o in cemento armato, la sollecitazione che riceve è notevolmente inferiore poiché, la forza del sisma è proporzionale alla massa dell'edificio.
PRATICITÀ
  • la costruzione ad incastro con l'utilizzo di elementi prefabbricati, standardizzati e di rapido montaggio, favorisce la realizzazione di edifici in pochissime settimane.

Almeno il 40% dei gas serra nel mondo è causato dall'industria delle costruzioni e dal consumo energetico degli edifici.
La gran parte degli edifici viene realizzata con materiali non rinnovabili e non riciclabili, che hanno richiesto molta energia per la loro produzione e il trasporto.
Questi materiali generalmente necessitano di tecnologie costruttive, per la messa in opera, estremamente complesse, lente e costose.
Inoltre, i materiali da costruzione convenzionali richiedendo l'ausilio di ulteriori sistemi per l'isolamento termico e acustico. Molto spesso per contenere lo spessore dell'isolante si ricorre a materiali di sintesi per niente ecologici.
Gli edifici realizzati con materiali non traspiranti generano condense all'interno dell'abitazione e la conseguente formazione di muffe, tanto dannose per la salute dell'uomo.

È fondamentale realizzare edifici che abbiano il minor impatto ambientale possibile, durante tutto il loro ciclo di vita, con materiali che non comportino spreco di risorse, grande produzione di CO2 e inquinamento durante la fase produttiva e che siano possibilmente a Km zero. I tempi di realizzazione devono essere ridotti. L'edificio una volta reso abitabile, deve garantire un bassissimo consumo energetico grazie ad un efficiente isolamento termico. L'abitazione deve essere sana e confortevole. Il fine vita dell'edificio deve essere possibilmente riciclabile o biodegradabile.
La paglia è un materiale edile naturale innocuo per l'uomo, perché le pareti sono sane. La paglia non emette sostanze nocive inquinanti, ma soprattutto è traspirante al vapore acqueo, permettendo un ricambio d'aria naturale con una regolazione equilibrata dell'umidità, impedendo la creazione di condense e di muffe.
La paglia è forse il miglior isolante termo-acustico a costo contenuto, perché consente di realizzare velocemente edifici più economici con prestazioni energetiche in classe A.

Licenza Creative Commons   Le Schede Tecniche di Proitaca Srl sono distribuite con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.